Sonda lambda, sensore di pressione |Tutto sul suo sistema di scarico

Sensore lambda, sensore di pressione, tanti termini con varie evocazioni, a seconda del vostro grado di conoscenza meccanica. Una cosa è certa, la vostra auto è oggi piena di tutti i tipi di sonde e sensori incaricati di misurare questo, regolare quello, con l'obiettivo di inquinare meno e consumare meno. Vi avvisano anche di eventuali difetti e dell'urgente necessità di prendere un appuntamento con il vostro meccanico. Così, le aspettative che abbiamo oggi nei confronti dell'automobile non possono fare a meno di questi piccoli dispositivi che prendono le misure in ogni fase della guida e informano il conducente in tempo reale. Elencare e descrivere ogni sensore sotto il cofano sarebbe lungo e tedioso. Oggi siamo interessati a quelli sulla linea di scarico : la sonda lambda e il sensore di pressione differenziale.

La sonda lambda

Funzione della sonda lambda

Sviluppato nel 1976 dal costruttore Volvo, la sonda lambda è diventata obbligatoria nel 1993, con l'arrivo della norma Euro 1.

Conosciuto anche come sensore di ossigeno, valuta la composizione dei gas della combustione del carburante. Situata tra il motore e il convertitore catalitico, la sonda trasmette un segnale a un computer, che regola la miscela aria/carburante. Questa operazione richiede solo pochi istanti e viene effettuata a vostra insaputa. Ma perché esattamente ? Per inquinare meno e consumare meno, naturalmente !

La vicinanza del motore e le alte temperature che genera non sono senza conseguenze, poiché queste finiscono per danneggiare la sonda lambda. Allora non è più in grado di trasmettere informazioni affidabili. Una miscela aria/carburante mal dosata porta ad aumentare il consumo per esempio.

Infine, si noti che le auto più recenti, dall'Euro 3 per essere precisi, includono anche un sensore di ossigeno dopo il catalizzatore. Questa sonda a valle è utilizzata per controllare il corretto funzionamento della linea di scarico e l'efficienza del processo.

Come riconoscere una sonda lambda HS

I sintomi di un sensore lambda HS sono simili a quelli visti quando un convertitore catalitico si guasta :

  • perdita di potenza ;
  • percorso instabile ;
  • aumento del consumo di carburante ;
  • spesso fumo nero che esce dal tubo di scarico ;
  • la spia del motore è accesa.

A parte questi indizi, è difficile rilevare un guasto alla sonda lambda a meno che non si vada a controllare sotto la macchina ! Ecco perché vi consigliamo di non esitare a cambiarlo quando sostituite il vostro catalizzatore. State tranquilli, un sensore di ossigeno dura circa 120 000 e 150 000 km.

Può durare anche più a lungo, a seconda del vostro stile di guida, della qualità del carburante che usate e delle buone condizioni generali della vostra auto.

Quello che è certo è che una sonda lambda fuori servizio danneggia il catalizzatore di sicuro. Il danno e i costi di riparazione non sono più gli stessi. Non si può dire abbastanza, mai ignorare la spia del motore !

Il sensore di pressione differenziale

Un sensore collegato al DPF

Due stanze, due atmosfere. Dopo aver dato un'occhiata al catalizzatore, ecco il DPFS. Due ambienti, forse, ma lo scopo rimane lo stesso : fare in modo che il vostro veicolo inquini il meno possibile. Fate largo al sensore di pressione differenziale conosciuto anche come sensore di pressioneAPF.

Questa piccola scatola contiene un circuito elettronico e due valvole, utilizzate per misurare la pressione all'ingresso del DPF e poi all'uscita. Il sensore di pressione differenziale ti permette di sapere se il tuo filtro antiparticolato è intasato. Se l'ECU determina che i gas non scorrono correttamente attraverso il DPF, avvia la rigenerazione forzata per bruciare la fuliggine che intasa la parte.

Sensore guasto = FAP in pericolo

Il sensore di pressione differenziale è il garante della buona salute del vostro DPF. Questo è regolarmente abusato da brevi viaggi urbani. Il DPF ha bisogno di temperature elevate per bruciare le particelle fini che lo attraversano. Se i gradi non ci sono, le particelle si accumulano nel monolite e finiscono per intasarlo. Il sensore entra quindi in gioco per comandare al DPF di aumentare la temperatura e autopulirsi.

Se volete saperne di più sul DPF che viene fornito con la vostra auto, vi rimandiamo al nostro articolo molto completo sull'argomento. Lì imparerete tutto su il suo funzionamento. Capirete allora perché è imperativo fare tutto il possibile per preservare questa parte fondamentale del sistema di controllo dell'inquinamento.

Il sensore di pressione dura teoricamente quanto un DPF. Come per la sonda lambda, si consiglia di controllarla e cambiarla quando si sostituisce il DPF. Se la luce del FAP ti chiama all'ordine, questo sensore è anche una delle prime cose da controllare, prima del FAP stesso.

Si può benissimo sostituire questo sensore da soli, a condizione di avere un po' di tempo (2 ore, se si pratica un po' di meccanica), gli strumenti giusti e una zona di lavoro sicura, dato che si dovrà lavorare sotto la macchina.

La sonda lambda e il sensore di pressione differenziale sono solo una piccola parte di tutti i dispositivi che equipaggiano la tua auto. Abbiamo trattato qui solo quelli relativi alla linea di scarico e al buon funzionamento del DPF e del convertitore catalitico. Tuttavia, dovete sapere che hanno tutti una funzione molto specifica : regolazione della temperatura dei vari fluidi, misurazione della lubrificazione, assistenza alla guida e questa lista è tutt'altro che esaustiva ! La loro manutenzione deve essere presa con la massima serietà, poiché servono a rilevare i guasti e ad avvisare del malfunzionamento di un organo importante.

Posted on 14/06/2021 by Operazione 0 919

Related articles

Inquinamento auto e norme EURO, verso un'aria più respirabile

Auto più pulite per un'aria più pulita. Questo è l'obiettivo delle norme EURO che limitano le emissioni inquinanti...

Quanto costa sostituire un DPF ?

La sostituzione di un filtro antiparticolato ha un costo... Ma quanto si dovrebbe spendere per sostituire il DPF ?

Come faccio a sapere se il DPF della mia auto è usurato ? 

Ci sono diversi modi per diagnosticare l'usura grave di un filtro antiparticolato.

Leave a CommentLeave a Reply

Ultimi commenti

Ricerca nel blog

Visti recentemente
Nessun prodotto